Prodoc: preservare il sapere per le future generazioni

112 Emergencies ha pubblicato sull’ultimo numero (n.7 Settembre 2013) un’intervista all’amministratore delegato di Prodoc, Massimo Cruciotti.

112 Emergencies è una nuova rivista di informazione, studi e ricerche sulla Protezione e Difesa Civile e sulla Sicurezza.

In quanto dotata di strumentazioni uniche in Italia e di team altamente qualificati che operano per la salvaguardia degli archivi cartacei e digitali, Prodoc è stata scelta dalla Redazione per la rubrica Tecnologia Made in Italy di questo mese.

Per Massimo Cruciotti è proprio questo il segreto del successo in questo settore, «la capacità di proporre soluzioni uniche in Italia», garantendo però tempestività, che permette di limitare danni e costi. Un servizio di così alta qualità è possibile grazie a «professionisti presenti su tutto il territorio», che collaborano anche per il settore Ricerca e Sviluppo, «all’interno di un gruppo interdisciplinare […] che ci ha permesso di pensare a nuovi modelli di impianto con consumi energetici ridotti […] e con una produttività relativa sempre più performante».

Per un Paese come il nostro, che detiene il 70% del patrimonio artistico mondiale, il know-how messo a disposizione da Prodoc nel campo dei beni culturali è determinante. Know-how significa anche essere pronti all’emergenza: i disastri sia naturali che provocati dall’uomo, così frequenti negli ultimi anni, sottopongono il nostro tesoro culturale a rischi continui, a cui bisogna aggiungere i danni economici provocati dai blocchi all’attività produttiva che vengono causati da questi eventi.

Tecnologia, professionalità, tempestività e costi ridotti: Prodoc offre la soluzione migliore, per il pronto soccorso e per la prevenzione dei disastri, aiutando a preservare la nostra memoria storica.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *