Recupero documenti in caso di Allagamenti e Alluvioni: gestione delle emergenze

Le emergenze in ambito archivistico che coinvolgono l’acqua non si manifestano solo nei casi di gravi catastrofi idrogeologiche come alluvioni o terremoti, ma molto più spesso in caso di “mini disastri” che colpiscono ambienti e contenuto come ad esempio infiltrazioni, rotture di tubazioni determinate da usura, cattiva manutenzione e crolli.

All’interno di archivi, biblioteche, musei e fondazioni predominano i supporti in carta e pergamena, che per loro natura risultano gravemente minacciati dall’acqua, oltre che da agenti più lenti nell’attacco ma parimenti nocivi come l’umidità e le muffe.

Prodoc dispone di personale specializzato per la movimentazione e la messa in sicurezza di archivi, documenti e pergamene danneggiate da alluvioni, incendi, fango e crolli. Dispone, inoltre, di strumenti tecnologici all’avanguardia che consentono di ottenere il ripristino e il trattamento di grosse quantità di materiale cartaceo ISO 9001 e 45001 tramite Certiquality per tutte le attività svolte.

Recupero documenti in caso di Allagamento o Alluvione: modalità di intervento

Per grandi quantitativi di documenti bagnati (come adempio più di alcune decine di faldoni):

  • Valutiamo le priorità d’intervento e salvataggio
  • Recuperiamo e asciughiamo subito i documenti di utilità immediata tramite l’impianto di liofilizzazione più tecnologicamente all’avanguardia di Italia
  • Organizziamo i documenti non urgenti per il congelamento
  • Dopo l’asciugatura le carte vengono sottoposte a disinfezione e disinfestazione per evitare lo sviluppo di muffe o parassiti
  • Se necessario i documenti vengono sottoposti a spianatura, ricondizionamento e alloggiati in faldoni a ph neutro

Per quantitativi non ingenti di documenti bagnati:

  • Sottoponiamo ad immediata asciugatura tramite l’impianto di liofilizzazione più tecnologicamente all’avanguardia di Italia
  • Dopo l’asciugatura le carte vengono sottoposte a disinfezione e disinfestazione per evitare lo sviluppo di muffe o parassiti
  • Se necessario i documenti vengono sottoposti a spianatura, ricondizionamento e alloggiati in faldoni a ph neutro

 

COSA SUCCEDE AI LIBRI QUANDO SI BAGNANO?

I materiali che costituiscono i libri e i documenti d’archivio sono igrospopici e termolabili : quando sono attaccati dall’acqua aumentano di peso e volume. Libri antichi fino all’80%, libri moderni fino al 60%.

Le varie tipologie di materiale reagiscono in maniera differente all’acqua e all’umidità in generale: il cuoio delle copertine si restringe e scurisce mentre le carte solitamente aumentano di volume.

A seguito dell’azione dell’acqua i danni sono di tipo chimico, quindi dilavamento di inchiostri e timbri, e compattazione delle carte, soprattutto quelle patinate. I danni di tipo biologico sono legati all’attacco dei materiali da parte dei microrganismi.

Hai danni di tipo chimico e biologico è necessario aggiungere i possibili danni meccanici derivati dalla caduta dei volumi dai palchetti.