Recupero documenti in caso di crolli e terremoti: gestione delle emergenze

In casi di crollo, frana o terremoto molto spesso i beni e documenti sono danneggiati solo in parte e quindi recuperabili se trattati immediatamente per evitare che rimangano esposti a macerie, parassiti, sostanze contaminanti. Le procedure che adottiamo vengono effettuate da personale specializzato con tecniche e procedure che mirano alla salvaguardia della collocazione originaria e alla conservazione dei contenitori originali.
Danni a documenti e volumi in caso di crolli e terremoti 

Gli scenari in caso di crolli e terremoti possono essere molto vari, ci possiamo trovare di fronte a un parziale cedimento all’interno di una struttura (biblioteca, archivio, casa privata, etc.) in cui i volumi e/o documenti sono poco danneggiati, come possiamo riscontrare cedimenti importanti di più piani con collasso totale della struttura principale, come anche (in caso di terremoti) sprofondamento della struttura e dei documenti sotto il livello del terreno. Un’altra variabile critica è la presenza o meno di danni da acqua. Spesso nel cedimento delle strutture vengono danneggiati anche gli impianti idrici che causano quindi conseguenti allagamenti, o in altri casi con il crollo, i documenti frammisti alle macerie, sono esposti alle intemperie (umidità e pioggia) e agli insetti.

Quindi le stesse tipologie di danno possono essere di varia entità:

  • Danni da schiacciamento (deformazioni, strappi, piegature, etc.)
  • Presenza di polveri e macerie all’interno dei libri/documenti
  • Eventuali danni da bagnamento 
  • Se non si interviene tempestivamente proliferazione di muffe e funghi
  • Eventuali contaminazioni da sostanze di varia natura

 

Recupero documenti in caso di crolli e terremoti: modalità di intervento

  • Valutiamo le priorità d’intervento e salvataggio
  • Congiuntamente ai reparti preposti di EDAM (casa madre) procediamo se possibile alla messa in sicurezza degli ambienti, in alternativa si procede alla demolizione e alla rimozione delle macerie con cernita preliminare (quando le condizioni di sicurezza lo permettono) dei volumi/documenti da salvare o a seguire dai cumuli predisposti nell’area di cantiere.
  • Quindi recuperiamo e smistiamo, secondo il grado di danneggiamento, i documenti asciutti 
  • Dopo la catalogazione in loco, trasportiamo i documenti presso il nostro laboratorio per sottoporli ai trattamenti di decontaminazione, spolveratura, aspirazione ed eventuale deodorizzazione
  • In caso di documenti bagnati: recuperiamo e asciughiamo subito quelli di utilità immediata trasportandoli presso il nostro impianto di liofilizzazione 
  • Mentre organizziamo i documenti non urgenti per il congelamento
  • Dopo l’asciugatura le carte vengono sottoposte a disinfezione e disinfestazione per evitare lo sviluppo di muffe o parassiti
  • Se necessario i documenti vengono sottoposti a spianatura, ricondizionamento e alloggiati in faldoni a ph neutro