Recupero documenti in caso di attacchi microbici e restauro libri muffa

All’interno di archivi, biblioteche, musei e fondazioni predominano i supporti in carta e pergamena, che per loro natura risultano gravemente minacciati da fuoco e acqua, ma anche da agenti più lenti nell’attacco ma parimenti nocivi come ad esempio la polvere, l’umidità e le muffe.
Gli attacchi da parte di microrganismi sono causati principalmente, se escludiamo eventi catastrofici quali incendi, allagamenti e crolli, da cattiva ventilazione, oscurità e dall’umidità che supera i tassi consentiti.

 

Recupero documenti in caso di attacchi microbici e muffe: modalità di intervento

In caso di attacchi microbici e muffe il personale Prodoc interviene con l’immediato isolamento dei materiali infestati, successivamente procedendo con le diverse tecniche di pulizia a seconda del caso specifico ed infine con il trattamento di tutta l’area infestata in modo che non si propaghi la contaminazione e venga ristabilita la salubrità. Per il restauro e ripristino dei materiali vengono utilizzati trattamenti chimici e non, tra cui per fare qualche esempio: asciugatura all’aria, congelamento, microonde e ultrasuoni, fumigazioni in autoclave.


Operativamente in caso di proliferazione di funghi, muffe e/o batteri:

  • Valutiamo le priorità d’intervento e salvataggio.
  • Quindi recuperiamo e smistiamo, secondo il grado di contaminazione i documenti attaccati.
  • Dopo la catalogazione in loco, trasportiamo i documenti presso il nostro laboratorio per sottoporli ai trattamenti più adatti a seconda della tipologia di infestante.
  • Congiuntamente ai reparti preposti di EDAM (casa madre) procediamo alla messa in sicurezza degli ambienti e alla successiva bonifica e sanificazione.
  • Al termine della decontaminazione se necessario i documenti vengono sottoposti a spianatura, ricondizionamento e alloggiati in faldoni a ph neutro.